progetto: CRONACHE MARZIANE

E gli uomini della Terra vennero su Marte.
Venivano per trovare qualcosa o lasciare qualcosa,
ottenere qualcosa o per scavare qualcosa,
per seppellire qualcosa,
o lasciare una volta per tutte in pace qualcosa.
Venivano con piccoli sogni
o sogni immensi,
o niente sogni del tutto.

Vuoi sapere che cos'è Marte, figliolo?
E' come un caleidoscopio, lo guardi e ti toglie il fiato.
Marte è così.
Godilo.
Non chiedergli di essere qualche altra cosa.

E cosa guardi qui, con tanta forza, papà?.

Sto cercando logica e buon senso terrestri,
pace e senso di responsabilità.

E tutte queste cose sono là, sulla Terra?.

No, non ci sono più.
Forse non vi torneranno nemmeno più.
Forse ci siamo illusi
che vi fossero state un tempo.
E ora tutto questo pianeta,
per quanto è lungo e largo,
è nostro, figliolo.
Tutto quanto il pianeta.

(cit.)

Dedicato a Ray Bradbury,
che meglio di tutti ha fotografato Marte,
con le parole.

cliccare sulle immagini per ingrandire

error: Content is protected !!